Collabora anche tu: pubblica, segnala, comunica

17.7 C
Grottole
venerdì, 24 Maggio, 2024

Grottole torneo di calcio Fantalega 2013, Grosseto in serie A

- Pubblicità -

Grottole torneo di calcio Fantalega 2013 – Il Grosseto è in serie A. la lunga e inarrestabile cavalcata della squadra toscana si è finalmente conclusa con la conquista dell’ambito diritto a disputare il prossimo torneo nella massima serie. Una bella soddisfazione per i la squadra toscana, unica imbattuta di entrambi i campionati. Purtroppo, nell’ultimo impegno vinto a tavolino a causa del forfait della Nocerina, è mancato un degno palcoscenico che consentisse di festeggiare e di celebrare l’evento. Ma questo non diminuisce la portata dell’impresa, né deve diminuire la gioia dei ragazzi in casacca biancorossa. La trentesima giornata ha anche definito la griglia delle squadre che disputeranno i play off, ovvero Brescia, Pescara, Varese e Torino. Proprio i granata, grazie alle reti di Adriano Merletto al 47’, Alfredo Santoiemma al 49’ e Pasquale Pavese al 52’, hanno acchiappato per i capelli la qualificazione a spese della Reggina che, invece, contro il Crotone ha veramente maramaldeggiato. Contro il Torino ce l’ha messa davvero tutta l’Ascoli per ottenere i tre che gli avrebbero assicurato la Fantalega Cup, ma una pessima gestione della parte finale della gara ha condannato i bianconeri marchigiani ad attendere il recupero della gara tra la Sampdoria e il Livorno, con i doriani staccati di una sola lunghezza, e il Livorno già matematicamente nella griglia Fantalega Cup. Buona, e forse per questo ancor più grave, la prima parte della gara degli Ascolani, i quali si erano portati sul doppio vantaggio in virtù delle reti di Alessandro sabino, Francesco Tamburrino e Giovanni De Rosa, al 30’ invece, la prima rete dei granata siglata da Alfredo Santoiemma. Netta, ma inutile ai fine dei play off, la vittoria per undici a zero della Reggina sul Crotone. A segno quattro volte Giuseppe Bianco, tre volte Davide Bianco, due volte Antonio Chieco, ed una Federico Finamore e Giuseppe Larotonda. Ai calabresi resta la soddisfazione di una bella rimonta che li portati comunque a guadagnare il diritto di disputare la Fantalega Cup. Vince, seppure di misura, la Sampdoria contro il Brescia e mantiene viva così la concreta possibilità di soffiare l’ultimo posto Fantalega Cup all’Ascoli. Bello il poker di gol del blu-cerchiato Cosimo Giuseppe Iacovone, poi la tripletta e la doppietta dei bresciani Angelo Cifarelli e Andrea Pisanelli, e infine i gol di Giuseppe grassani per le rondinelle e Massimo Scarciolla per i genovesi. Vince il Pescara, tre reti di Rocco Mancini, due di Enrico Rizzi e una di Vito Quattromini, sull’encomiabile Empoli, a segno con Eduardo Suglia e Claudio Santeramo, e vince anche il Livorno che regola piuttosto nettamente il Verona. Per i labronici triplo Michele Posa, doppio Vincenzo Sacco e Leonardo Gaudiano, e soltanto un centro per Angelo Plasmati, Giuseppe Capolupo e Antonio Defilpo; per gli scaligeri due volte in gol Giovanni Festa e una Rocco Cascini e Giuseppe Schiuma. Vince a tavolino il Bari sulla Juve Stabia, mentre per la gara tra l’Albinoleffe e il Varese entrambe le squadre hanno avuto partita persa non essendosi presentate. È evidente che alcune squadre non hanno ancora ben compreso l’autentico scopo del torneo che è quello del puro divertimento soltanto condito da un pizzico di sano agonismo, sempre necessario nel gioco del calcio. Ruggiero Giovannelli.

- Pubblicità -
Ultime notizie
- Pubblicità -
Notizie correlate
- Pubblicità -